Turn up the music!

Parlare di musica per me è solo un piacere! E ringrazio Fabiana per avermene fornito l’occasione.

logo musica

Musica è … emozione, pensiero, energia, relax, compagnia, scansione di momenti della giornata.

Mi sveglio con la musica; l’ascolto quando gironzolo per casa e sbrigo faccende o sono comodamente sdraiata sul divano; in auto è il sottofondo dei miei viaggi, lunghi o brevi che siano; anche ora, mentre scrivo, mi sto godendo uno splendido brano I don’t want to miss a think degli Aerosmith: bellissimo!!

Ho persino scritto una lettera alla Musica esprimendo il mio desiderio che ritorni a essere condivisione di momenti con amici, come una volta per la mia generazione, quando non esistevano ipod e affini, e la mitica piastra era come un focolare.

Comunque sia, con cuffiette o senza, hi-fi a tutto volume o melodia ovattata, l’importante è che la musica entri nella nostra vita.

Gestisco questo spazio ancora una volta modificando le “regole del gioco”.

Credo che il modo migliore per “parlare” di musica sia onorarla attraverso la musica stessa, suonando per chi ha la fortuna di saperlo fare, o ascoltandola.

Ho creato perciò una mia personale playlist, secondo un ordine rigorosamente cronologico, formata da brani che sono tutti, nel contenuto, un omaggio alla musica.

 Inizio con i Doors e il loro When the music’s over (album Strange Days, 1967)

the music is your special friend
dance on fire as it intends
music is your only friend
until the end

La musica è un amico speciale, unico amico, un sostegno capace di esorcizzare le paure più profonde prima della fine, quando la musica sarà finita e spegneremo le luci

When the music’s over
Turn out the light

Nel frattempo, rimaniamo ancorati alla vita e alla terra, nostra nobile sorella / our fair sister perché, come canta urlando tutta la band unendosi alla voce inconfondibile di Jim Morrison, vogliamo il mondo / we want the world and we want it.

 

I versi di Music di John Miles (album Rebel, 1976) sono un’autentica dichiarazione d’amore.

Music was my first love
and it will be my last.
Music of the future
and music of the past.
To live without my music
would be impossible to do.
In this world of troubles,
my music pulls me through.
La musica è stata il mio primo amore
e sarà l’ultimo.
Musica del futuro
e musica del passato.
Vivere senza la mia musica
sarebbe impossibile.
In questo mondo di problemi
la mia musica mi guarisce.

 

La musica fa sognare e volare capire
La musica dà la forza di reagire
La musica fa viaggiare senza partire
La musica fa capire ciò che vuoi capire
La musica fa la musica dà

Così inneggiano a lei i Litfiba nel brano La musica fa (album Respiro, 1999)

 

Francesco Guccini le dedica una poesia in Una canzone (da Ritratti, 2004).

Se per lui la canzone è

… fatta di fumo
veste la stoffa delle illusioni,
nebbie, ricordi, pena, profumo:
son tutto questo le mie canzoni

con la ritrosia che lo contraddistingue nel definirsi poeta, e se

… è una vaga farfalla
che vola via nell’aria leggera,
una macchia azzurra, una rosa gialla,
un respiro di vento la sera,
una lucciola accesa in un prato,
un sospiro fatto di niente

è pur vero che

… qualche volta se ti ha afferrato
ti rimane per sempre in mente

e che

la canzone può aprirti il cuore
con la ragione o col sentimento

La musica come una donna che ha catturato con la sua sensualità? Perché no?
Basta lasciarsi trasportare da Slave to the music di James Morrison (album The Awakening, 2011)

She pulled me in so easily
Right from the star
She played me like I was a melody
One bang on the drum and
She funks me with a sweet kiss
She’s touching me with lovers caress
No I can’t fight it
She’s got my soul
She’s captured me
Holds me hostage when I hear that beat
I won’t take these’s shackles on my feet
Because they’re the only thing
That make me feel free , that’s why
I’m a slave to the music
No I won’t stop till my heart pops out
I’m a slave to the music
No I won’t give in till I stop breathing
She got me rockin’
She got me movin’
She got me dancin’
She got me rockin’
She got me movin’
She got me dancin’
I don’t wanna be saved
Slave to the music
I don’t wanna be saved
I’m a slave to the music
Mi ha fatto entrare così facilmente
Fin dall’inizio
Lei mi ha suonato come se fossi una melodia
Un colpo sulla batteria e mi ha fatto suonare con un dolce bacio
Mi sta toccando con le carezze degli amanti
No, non riesco a combatterlo
Ha preso la mia anima
Lei mi ha catturato
Mi tiene in ostaggio quando sento quel beat
Non toglierò queste catene dei miei piedi
Perché sono l’unica cosa che mi fa sentire libero
Ecco perché
Sono uno schiavo della musica
No, non si fermerà finché il mio cuore non salterà fuori
Sono uno schiavo della musica
No, non mi fermerò finché non smetterò di respirare
Lei mi fa rockeggiare
Lei mi fa muovere
Lei mi fa ballare
Lei mi fa rockeggiare
Lei mi fa muovere
Lei mi fa ballare
Non voglio essere salvato
Schiavo della musica
Non voglio essere salvato
Sono uno schiavo alla musica

 

Concludo immaginandomi insieme a voi in un locale a cantare e ballare al ritmo di Turn up the music di Chris Brown (2012)

Turn up the music, cause this song just came on
Turn up the music, if they try to turn us down
Turn up the music, can I hear it till the speakers blow
Alza il volume perché questa canzone è appena iniziata
Alza la musica se provano a zittirci
Alza il volume fino a che non sentirò scoppiare le casse

 

 Ho scelto tra molti brani dedicati alla musica; cito American Pie di Don Mc Lean (1971), Chi fermerà la musica dei Pooh (1981), Musica è di Ramazzotti (1988), Vivo per lei di Bocelli (1995), Dea Musica di Piero Pelù (2004), To the music di Colder (2006) …

I miei orientamenti musicali hanno avuto la meglio.

Buon ascolto e … Sweet Music to everybody!

23 thoughts on “Turn up the music!

  1. Musica è… armonia, melodia, gioia, ricordi… I Doors e Jim Morrison: un sogno! 🙂 Adesso mi dedico all’ascolto di questi brani, buona domenica cara Primula, e grazie…:)

    • Grazie Bea! La scelta del tema mi ha fatto escludere alcuni grandi come i mitici Pink Floyd e altri, per non parlare dei cantautori italiani. Ma ci sarà un’altra occasione per recuperare.
      Ti auguro buon ascolto con la mia mini playlist!
      Serena domenica e un abbraccio. 🙂
      Primula

  2. Prima ancora che con le parole è proprio con la musica che siamo riusciti a “darci”. Il suono arriva dritto, scuote, evoca, chiede e risponde.
    Un abbraccio melodioso Primula! :*

  3. Come sempre preparata in tutto. Dieci e lode.La musica cara Primula è nostra compagna sempre, ci fa sognare, è allegria , è sottofondo. Penso che senza non potremmo vivere. Un bacio e buona domenica. Isabella

    • Mi sento doppiamente premiata! In una seconda vita potrei fare la disc jockey, avrei un futuro se considero i voti tuoi e di Isabella. 😀
      Grazie Mistral, musica sempre e ovunque! 🙂
      Bisous
      Primula

  4. I buoni e vecchi Doors 🙂
    Abbiamo già parlato della Musica e conosci la mia posizione integralista; a quanto pare però hai dei gusti più moderni dei miei (mi riferisco agli ultimi due video) segno che la Musica non ha età 😉
    Io comunque rimango più legato alle note che ai testi, come Vittorio più sopra, ma sbaglio o hai scritto Pink Floyd? Da Ben, prima che ci “conoscessimo”, ho scritto una specie di trattato alla loro “fruizione” 😀
    Saluti in Do maggiore!

    • Ciao Cris! 🙂
      Ma come? Un poeta come te che non presta attenzione ai testi delle canzoni? 😉
      Io non potrei mai non sapere cosa sto ascoltando per cui, nel caso dell’inglese quando i testi non sono immediatamente comprensibili, vado proprio a leggermeli … sai che delusione a volte? Melodia magnifica e parole deludenti, per fortuna non accade molto spesso.
      Mi auguro che i Pink Floyd ti piacciano tanto quanto a me; dove recupero il tuo “trattato” su di loro scritto a Ben? Se è su FFLM dovrei passare in rassegna tutti i commenti … hai presente il lavoro?!?!
      Ricambio i saluti musicali con un abbraccio grande :-*.
      Primula

      p.s. Ora mi tuffo nella lettura …

      • Se non ricordo male era per il capitolo della festa a casa di Luca, nella fase “recessiva” del rapporto con Nico – non chiedermi il titolo 😉
        Sui testi ti dico questo: non c’entra molto la lingua perché mi succede anche con l’italiano, semplicemente mi abbandono al messaggio puramente musicale, e le parole restano una linea melodica. Se dovessi basarmi anche sui testi dovrei rivalutare parecchie canzoni, come i primi Led Zeppelin ad esempio, perdendo grandi emozioni… Deviazione “professionale” forse, ma non sai che bello riuscire a parlare e raccontare una storia improvvisando sul proprio strumento 😀
        Ma il p.s. è riferito all’ultima mail?
        Comunque, visto che mi definisci poeta, da me trovi una poesia intitolata proprio “Musica”
        Buon pomeriggio, o almeno ciò che ne resta prima della sera 🙂

Lascia un pensiero, se vuoi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...