Il mio amico Etienne

Originariamante pubblicato sul blog A più mani per la proposta “Un amico di carta

immagine dal web

immagine dal web

Conosco Etienne sui banchi di scuola, Etienne Lantier che, spuntando dalle pagine di Germinal di Zola, si presenta a me così:

Sì, siamo uniti … Vedi, io per la giustizia darei tutto.

Il mio ardore di giovane liceale vede in questo ventenne, e nel suo percorso, un alter ego, un “amico di carta.
Ci uniscono il desiderio di cambiare il mondo, l’indignazione di fronte alle disuguaglianze sociali.

Perché la ricchezza degli uni? perché la miseria degli altri? perché questi erano calpestati da quelli, senza la speranza di prendere il loro posto?

E mentre Etienne guida la rivolta dei minatori di Montsou contro la Compagnia della Miniera, a capo della mia classe, nel rinomato ed esclusivo Istituto che frequento, io organizzo le prime assemblee per sollecitare Organi Collegiali e rappresentanza studentesca.
Pionieri per l’epoca: sono gli anni ’70, quelli dei primi Decreti Delegati, e l’Istituto è “parificato” … (oggi diremmo paritario …), scelto non per fama ma perché unico Liceo Linguistico della città.
Portavoce di molti, chiedo inoltre alla scuola un corso supplementare di Storia dei Partiti, non senza qualche difficoltà. È la vigilia del mio primo voto, ne sento la responsabilità, ma percepisco anche la mia ignoranza.
Avida di conoscere, sempre stata.
Come Etienne che

fu preso da quell’amore per lo studio … proprio degli ignoranti assetati di scienza

io leggo giornali e saggi, scelti anche senza metodo, quasi da autodidatta, esattamente come il mio “amico di carta”.

Etienne e io siamo appassionati combattenti, idealisti, testardi

spinti alla ribellione per istinto

soprattutto contro la rassegnazione.

Non bisogna sputare su niente … un buon bicchiere è sempre un buon bicchiere … I superiori sono spesso canaglie, ma ve ne saranno sempre di superiori, non è vero? È inutile rompersi la testa su certe cose.

Queste parole di Bonnemort mandano Etienne e me su tutte le furie: noi non accettiamo la logica dell’accontentarsi.

Etienne sa che solo l’istruzione è in grado di garantire l’emancipazione dei minatori e che diffondendo ciò che ha studiato può compattare un insieme di individui e convincerli a lottare.

Quant’è vero! La cultura non è per pochi eletti, filosofi letterati intellettuali; è l’anima anche di un mestiere, elettricista, falegname o minatore che sia.
La cultura annulla le differenze, mi suggerisce Etienne; unisce ma non uniforma, gli sussurro io. E ci completiamo, tra le pagine di Germinal.

Che inguaribili ottimisti noi due!
Anche quando i progetti non si realizzano come previsto, non molliamo mai, non perdiamo fiducia e prospettive.
Lo sciopero a Montsou fallisce; Etienne sa tuttavia che nulla sarà più come prima. Un virus ha contagiato il sistema e potranno solo “germinare” idee nuove. Lentamente, ma il raccolto arriverà perché la semina è stata buona.

Quante battute d’arresto Primula? Quante riprese e accelerazioni?
Etienne, lui, ancora una volta, mi ricorda pacatamente verso la fine del romanzo che

Niente è finito per sempre, basta un po’ di felicità perché tutto ricominci.

 

8 thoughts on “Il mio amico Etienne

    • Hai ragione, mi riferisco alla Costituzione! Le mie riflessioni sono circoscritte al romanzo, al personaggio di Etienne che mi assomiglia molto per vari aspetti, un’occasione per parlare un po’ di sé attraverso un personaggio letterario.
      Comunque, esiste anche una forma di “rivoluzione culturale”, non alludo a quella di Mao, ma più in generale ad un uso della cultura per liberare le menti. Ne abbiamo un gran bisogno.
      Un abbraccio Cris e grazie 🙂
      Primula

    • Germinal è una grande romanzo, intenso, a me piace tantissimo. È tuttavia crudo e posso pertanto capire che molti non siano del mio stesso avviso. È una storia tragica che si conclude con una prospettiva di speranza. Lungi da me affermare che sia una lettura leggera, ma credo che si debba conoscere come tanti altri libri importanti. .
      Grazie Bea per le tue visite costanti. -)
      Un abbraccio e buona serata anche a te. :-*
      Primula

Lascia un pensiero, se vuoi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...