Quadro di settembre

Settembre è il mese del ripensamento sugli anni e sull’ età,
dopo l’ estate porta il dono usato della perplessità, …
Ti siedi e pensi e ricominci il gioco della tua identità,
come scintille brucian nel tuo fuoco le possibilità, …

canta Francesco Guccini nella Canzone dei Dodici mesi.

Amo Settembre per la lentezza dei suoi tempi.

È un punto e virgola, un lungo respiro, un ponte tra togliere i sandali e indossare gli stivali.

È lo spazio indeciso dell’inizio/non inizio della scuola tra il sospeso di giugno e il recupero per un nuovo anno.

È l’attesa della natura proiettata verso un gesto, sospesa tra una morte e una rinascita: il taglio del granoturco e dei grappoli, distacco e parto di nuove vite feconde nella terra arata e nel vino da maturare.

È un’occasione per rubare uno scampolo d’estate.

È l’adagio del giorno che tarda ad aprirsi anche quando non piove e a farsi strada nella trama leggera della nebbiolina che avvolge le albe.

È la pacatezza delle menti che pian piano ritrovano il ritmo della routine.

È il retrogusto di dolce malinconia condita con salata concretezza in una pietanza tutta da assaporare e odorare.

È una curva di stagione con pennellate e istantanee di “è tempo di …” in un museo interiore di quadri e fotografie.

29 thoughts on “Quadro di settembre

    • Grazie! Adoro settembre; mi piacerebbe davvero tanto fosse possibile mantenere questa atmosfera tutto l’anno. Ma in seguito veniamo inghiottiti da ritmi decisamente meno “poetici”.
      Bentornata qui 🙂
      Primula

  1. Mi spiace ma io settembre lo vedo quasi all’opposto, forma malinconica verso il mese che sancisce la fine della bella stagione (anche se quest’anno non c’è stata, almeno non da me) e mi sento un po’ come una strofa delle famose Impressioni:

    “No, cosa sono / adesso non lo so
    solo un uomo, un uomo in cerca di se stesso.
    No, cosa sono / adesso non lo so
    sono solo, solo il suono del mio passo.”

    L’unica per un nostalgico amante dell’estate rimane quella di guardare il bicchiere mezzo pieno:

    “[…] intanto il sole tra la nebbia filtra già:
    il giorno come sempre sarà.”

    Ah, la PFM, che gran poesia questo pezzo!
    Saluti brontoloni 🙂

    • Lo sospettavo. So del tuo amore per caldo, sole, piena estate.
      Settembre non è nulla di tutto ciò anche se in questi anni è stato spesso una coda di agosto.
      Mi piace quell’atmosfera del “è-ma-non-è-ancora”, della proiezione verso cose da fare, da progettare ma che sono ancora lì, latenti. E la tranquilla lentezza con cui vengono elaborate.
      Prediligo le stagioni definite, nette, ma settembre è un caso a parte, è un momento di passaggio da gustare. Non so se sia un retaggio della mia esperienza da prof, ma è per me come l’inizio di un nuovo anno.
      Buona giornata Cris 🙂
      Primula
      P. S. PFM? Un capolavoro assoluto.

      • Beh, da me a luglio ha piovuto 25 giorni su 31, e agosto non è andato di certo meglio!
        Visto lo scorso inverno direi che ci stiamo spostando verso un sistema basato su un’unica stagione; che dire, non son più i tempi di Vivaldi 😉
        Forse però non è solo la fine dell’estate a mettermi malinconia, ma la fine di una gran parte di cose: a settembre si vendemmia, si mietono i campi, si sistemano le legna per il vicino inverno, e capisco – mio malgrado – di esser legato a doppio filo alla mia natura rurale 😀
        Comunque boh, ho letto più sotto che hai notato diversità omogenee tra uomini e donne: personalmente ho qualche dubbio, non son sicuro che sia proprio così, ma le mie son solo supposizioni basate sul vento…
        Impressioni di Settembre è uno dei miei pezzi preferiti, ma eri poi andata a sentire il mio canale sul “tubo”?
        Ciao

        • Ciao Cris!
          Stendo un velo sull’argomento pioggia di quest’estate …
          Mi domando perché la vendemmia ti renda malinconico. Io la vedo come simbolo di periodo fecondo innaffiato da un vino vigoroso.
          Ma capisco che sia soggettivo.
          La differenza tra sensibilità femminile e maschile riguardo a settembre? Mah, l’ho constatata leggendo qua è là …
          Ora ti cerco su You Tube. Non sapevo tu avessi un tuo canale o, almeno, tra le tremila cose che ci siamo raccontati questa o mi è sfuggita o si è persa nei meandri dei discorsi.
          Ora rimedio 😉 e mi iscrivo pure! 🙂
          Primula

          • Sarà che il piacere preferisco dilatarlo nell’attesa, non so, ma la mia nostalgia è patologica, quindi non faccio testo 😀
            Scusa ma come mi cercheresti?! Prova con Quadroscuro, che altrimenti la vedo dura!
            Comunque non aspettarti granché, mi raccomando 😉

            • Ahah!! Avevo cercato con il tuo nome ma non ci crederai, hai un omonimo … che ha caricato il video di un criceto 😀 😀 e infatti non capivo 😀
              Grazie per la dritta …
              Primula

            • Trovato, ascoltato qualcosa (ora ho poco tempo) e ovviamente iscritta.
              Ma siete bravi! Specializzati in PFM, molto bella la cover di “È festa”, che di suo è un gran bel pezzo.
              Buona anche “In the Flesh?” Immortali Pink Floyd. Insomma il genere di musica che mi piace.
              Vi seguirò 🙂

            • Cacchio, mi ero perso sto commento… wp fa un po’ le bizze ogni tanto o sbaglio? Non mi è arrivata nessuna notifica dei nuovi post, ora vado a leggere 🙂
              Davvero ti son piaciuti i video? Qualità audio pessima, cantati improponibili, ma almeno musicalmente si cerca di tener un po’ botta ahahhaha
              Comunque sul canale se non ricordo male ho messo pure qualche pezzo nostro. Non ricordo bene (mi conosci) comunque lo gestisco io, visto che conosco qualcuno che è ancora più ozioso di me 😉
              Ok, vado a leggere gli ultimi post, ci si legge di là!
              Ciao

            • Ma dai!! I video non sono male, il cantante se la cava egregiamente almeno nei brani che ho sentito. L’insieme è gradevole.
              Sei il solito incontentabile. 😀
              Sui problemi di WP stendo un velo pietoso. 😦
              Primula

            • “Il cantante se la cava egregiamente”??? Ma sei sicura di esser andata sul canale giusto?
              A parte che a cantare siamo (a turno) in due, però da musicista ti dico, oggettivamente, che né io né il chitarrista (ndr. “il” Pippo) sappiamo cantare: tra stonature e pessima pronuncia si salva solo la tenacia, ma sarebbe meglio mettersi a far musica strumentale!

              P.S. non per niente ho caricato i pezzi che, oltre a venirci meglio, hanno anche meno testo possibile lol

              Comunque, ben tornata! 🙂

            • Sono ancora al mare … 😉 Ho pensato che era meglio non lasciare il tuo commento sospeso lì solo soletto.
              Sai che faccio? Quando rientro, ascolterò meglio il tutto dal pc e non mi limiterò a due brani. 😉
              Buona serata 🙂
              Primula

            • Ahhh, ecco perché 😉
              Ok, grazie per il pensiero e buon ascolto.
              Io stasera mi darò al calcio (contando nell’Udinese) e poi forse capatina alla rievocazione storica in paese, sempre che non piova 😉
              Buona serata a voi!

              (ora mi sembra che WP sia tornato a regime)

  2. Settembre lo vedo un po’ malinconico, con l’estate che se ne va, le giornate più corte, il lavoro che riparte a pieno ritmo… Ma è anche un nuovo inizio, quindi bando alla malinconia!
    (Bella anche Settembre di Alberto Fortis)

    • Ciao Andrea!
      È strano, sto leggendo i vostri commenti (anche altri post) e noto come tra noi donne e voi uomini ci sia differenza nel percepire e vivere il mese di settembre. Voi più propensi alla malinconia, noi più proiettate al “ciò che verrà”.
      Psicologie diverse.
      Concordo su Settembre di A. Fortis ma PFM è davvero un punto di riferimento nella mia “discoteca” personale.
      Grazie Andrea! 🙂
      Primula
      P. S. Devo ancora leggere il reportage del tuo viaggio, ho spulciato qua è là (bellissimo) ma voglio ritagliarmi un po’ di tempo per gustarlo tutto insieme come se fosse un libro. Mi vedrai a breve. 🙂

  3. Che pennellate di emozioni in questo post 😉
    Mi piace Settembre, l’odore del mosto e delle caldarroste, il rossiccio in un tappeto di foglie, la campanella nelle scuole ed i camini che riprendono fiato sbuffando.
    Un quadro dove la natura è solo apparentemente morta, in realtà brulica di vita.
    Complimenti Primula 😉
    un abbraccione
    Affy

Lascia un pensiero, se vuoi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...