Poesia è …

Il 21 marzo è l’inizio della Primavera ma anche, da sedici anni, la Giornata Mondiale della Poesia istituita dall’UNESCO nel 1999.
Scelta felice: in entrambi i casi si evoca rinascita, vigore, freschezza della creazione.

Perché limitarci tuttavia a una sola giornata dedicata alla Poesia? Perché non un’intera settimana o anche un periodo più lungo, per liberarla dalla torre d’avorio in cui un certo snobismo culturale vuole racchiuderla e toglierle quell’alone di letteratura aulica nel quale molti amano avvolgerla?
La Poesia è ovunque, in realtà. Basta osservare, a volte contemplare, in ogni caso non limitarsi a guardare superficialmente ciò e chi ci circonda.
Gli occhi sono il primo strumento per un poeta e non è necessario essere veggenti per andare oltre il manto dell’ apparenza.

Per queste ragioni aderisco con entusiamo all’iniziativa di “Pieni di Poesia” di Nuvole sparse tra le dita finalizzata a fare circolare la poesia come un virus positivo, a contagiarci tra blogger, a diffondere bellezza.

Qui i termini della sua proposta.

Ma è possibile dare una definizione di Poesia?

Da sempre scrittori e artisti si sono posti questa domanda.
Alcuni hanno ritenuto, e ritengono, che la sua essenza risieda nell’ispirazione e che i versi siano il frutto di un processo in un certo qual modo magico. Un’emozione intensa, l’entusiasmo inteso come voce incontenibile proveniente dall’anima sarebbero alla base della creazione poetica.
Altri, invece, hanno identificato, e identificano, il poeta con una sorta di cesellatore della parola, un chirurgo del linguaggio, un chimico che dosa e miscela sapientemente suoni, immagini, ritmi, significati per veicolare meglio pensieri, sentimenti ed emozioni.

E allora, cos’è per me la Poesia?

Cito Matisse a cui qualcuno aveva chiesto quanto tempo gli fosse servito per creare un quadro. “Trenta secondi” aveva risposto, e successivamente, dopo una pausa, “Trenta secondi. Più venticinque anni.” È il tempo di gestazione di un’idea fatto di riflessione, meditazione, anche di proiezioni oniriche, chimere, ideali. Pensava forse a questo il poeta Saint-Pol-Roux quando, prima di chiudersi nella sua stanza a dormire, scriveva sulla porta “Il poeta lavora“.

La Poesia è un’alchimia di immediatezza, intuizione, laboriosa pazienza, lunga attesa. Può essere scritta in pochi minuti, e apparentemente senza fatica, ma essere rimasta lì latente, nell’anima e nella mente dell’artista, a maturare.

La Poesia non è, per me, raffigurazione di uno stato d’animo ma la sua trasfigurazione. E se spesso sembra il risultato di una forza invisibile e misteriosa, è perché la grande arte è ciò che ha richiesto molto lavoro dando l’impressione di essere stata creata senza alcuno sforzo.

lineaSeparatrice

La poesia di Fernando Pessoa che ho scelto sintetizza poeticamente le mie riflessioni.

E ci sono poeti che sono artisti
E lavorano sui loro versi
Come il carpentiere le tavole !…

Che triste non saper fiorire!
Dover porre verso su verso, come chi alza un muro

E vedere se va bene, e abbatterlo se non va!…

Quando l’unica casa certa è la Terra tutta
Che varia e va sempre bene ed è sempre la stessa.

Penso a questo, non come chi pensa, ma come chi non pensa,

e guardo i fiori e sorrido…
Non so se essi mi comprendono
né se io comprendo loro,
ma so che la verità è in loro e in me
e nella nostra comune divinità
di lasciarci andare e vivere sulla Terra
portati in braccio contenti dalle Stagioni
e lasciando che il vento canti per addormentarci,
diminuendo, e senza sogni nel nostro sonno.

Fernando Pessoa, Il Pastore di greggi, XXXVI (Un’affollata solitudine – Poesie eteronime ed. BUR, Rizzoli Poesia, 2012)

Foto by Primula   -   Ma Bohème

Foto by Primula – Ma Bohème

lineaSeparatrice

La citazione che ho scelto tra quelle proposte da Nuvole sparse tra le dita

giornata della poesia

La poesia non cerca seguaci, cerca amanti

Federico_Garcia_LorcaFederico Garcia Lorca

lineaSeparatrice

Ringrazio Mariangela per avere lanciato questa bella iniziativa che a mia volta rilancio alle mie blogamiche e ai miei blogamici.

Diffondere poesia può solo fare bene.

Banner poesia

44 thoughts on “Poesia è …

  1. Pingback: Poesia è … | Nuvole sparse tra le dita

  2. Che triste non saper fiorire… Cosa che non ti riguarda cara Primula, davvero. Bellissima la foto. Anch’io fra le tre avrei scelto la tua stessa citazione: amanti non seguaci.

  3. Lo so che son rimasto indietro di almeno tre post, e lo so che son le 4.38 di mattina, che farei meglio ad andare a dormire…
    Ma dopo giorni senza aprire la posta mi vedo questo titolo, e non potevo proprio esimermi dal lasciare un commento!
    Allora, stasera il bicchiere è mezzo vuoto, mi spiace ma ti dovrai sorbire un commento negativo 😀
    Stasera (e uso con cognizione di causa un riferimento temporale perché, di tanto in tanto, quando si pensa a certi argomenti sono contento di cambiare opinione) mi riscopro bacchettone: per me ‘ste ricorrenze annuali non stanno raggiungendo lo scopo prefissato, punto. Sono le famose “giornate mondiali di…”, che forse riusciranno a sensibilizzare una ridottissima percentuale di persone, ma quei “…” ritornano nell’oblio per i restanti 360 giorni. E son buono ad abbonarne qualcuno 😉
    È così per la Poesia, per la Memoria, per la vittoria (chissà perché non si commemora anche la sconfitta… domanda retorica), per gli innamorati, per la donna, per la mamma, per il papà, per i nonni e, se solo fossi romano, pure per ‘sto…! 😉
    E lo dico io, che pur non sentendomi poeta qualche poesia l’ho scritta. Figurati che ne pensa uno che la poesia “la schifa proprio”! (qua son sceso un po’ dalle parti di Napoli – stanotte mi sento vicino al Tirreno)
    Questo per quanto concerne la “ricorrenza”.
    Sul cosa sia per me la Poesia devo dire di aver indagato l’argomento a lungo, pure sul mio blog (sbaglio o ti avevo già accennato dei tre post intitolati “della poetica”? Eh? … scusa, sono “napoleromano”, conto prenderai tutto sto commento con un bel sorriso tra le labbra!) ma in quanto analisi direi che sei stata molto più brava di me!
    Stupenda l’incisione di Saint-Pol-Roux!!! Perfetto Garcia Lorca! Un po’ meno i versi di Pessoa, con una chiusa veramente negativa… ma il bello della Poesia è anche questo, ne abbiamo già parlato, in cui ognuno può vedere grigio-scuri dove il pittore pensava l’arcobaleno. Giusto? 😉

    Un grande abbraccio
    e due cartoline virtuali,
    da due nostre capitali
    con ‘na testa un po’ a casaccio 🙂

    Aò, m’è scappata pure la rima baciata! Ahahahah
    (Forse era meglio far parlare Trilussa lol)

    • Buogiorno Cris! (questo per quando ti sveglierai … ma non puoi andare a dormire un po’ prima, dico io! 😀 😀 Tranquillo, ora mi faccio gli affari miei …)
      Allora, come sai anch’io non approvo le “giornate dedicate a …” ma questa mi sembra una bella iniziativa, non mia, (apri il link) una specie di contest poetico che permetta di fare circolare poesie note, meno note, anche personali.
      Peccato che non ti piacca la poesia di Pessoa, l’ho scelta proprio perché si accorda con la mia idea di poesia: il poeta che fa e disfa vs. l’artista che dialoga con la Terra, vede poesia ovunque ma non sa esattamente dove, la cerca e questa tensione lo accompagna per tutta la vita.
      Bella la tua quartina! 🙂
      In attesa di sentirci, un abbraccio; lo trovi sul comodino al tuo risveglio :-*
      Primula

      • Allora, il risveglio è andato benissimo, anche grazie a ciò che ho trovato sul comodino 😉
        La colazione un poco traumatizzante, ma questo dipende dall’argomento di uno speciale che ho voluto vedere fino alla fine in TV, di cui non dico nulla per non andare fuori tema lol.
        Ho cliccato il link, sarò sincero: ho deciso di non lasciare commenti per non creare inutili tensioni… Sarà il periodo che sto vivendo, sarà che do troppa importanza alle parole che si usano, sarà colpa del mio lato anticonformista, non lo so, ma queste iniziative non fanno per me 😉
        Ahahaha, mi son riletto un attimo quello che ti ho scritto stanotte: mi sono immaginato come un vecchio cinico bilioso, acidificato dal mondo, burbero di cortesia, accapigliatore di sintassi.
        Sono forse io questo bel quadretto? Forse un po’, anche se continua a scapparmi da ridere 🙂
        Però devo ammettere una cosa: pur rimanendo contrario, questa iniziativa ha avuto il pregio di stimolare in me ulteriori riflessioni sul significato della Poesia e sulla sua storia.
        Magari scrivo un post, magari no, vediamo 😉
        La poesia di Pessoa la interpretiamo allo stesso modo, dando però significati diametralmente opposti. Nella prima parte io ci vedo un grande biasimo verso un modo meccanico di scrivere una poesia, che posso anche condividere come pensiero (la perfezione non esiste!) ma che buttato giù così mi sembra quasi un insulto. Poi arriva il meglio, nel senso che il poeta descrive sé stesso come facente parte di un verso giusto (inteso come lato – lo lascio perché mi piace il gioco di parole), secondo lui quasi idilliaco: lo so che le forme che ha usato sono retoriche, che “senza sogni nel nostro sonno” per lui sarà stata una metafora per descrivere una vita vissuta in pace, ma per me i sogni (incubi compresi) rimangono importantissimi!
        Che vita è una in cui ci si abbandona al fato e -poco narcisista il Pesso – a una propria supposta divinità?!
        Per me sta visione gli è uscita proprio male…
        Ah, importante: mi scuso se la mia interpretazione può infastidire oppure offendere qualcuno, e ci tengo a precisare che questa non è assolutamente la mia intenzione! Purtroppo su argomenti per me sensibili mi faccio prendere la mano, e parto in quarta 🙂
        Ma l’ho fatto solo perché so che con te, cara Primula, su queste cose potremmo parlare per giorni interi, e saremmo felici nonostante le posizioni opposte…
        La mia quartina all’inizio era una terzina, o meglio, era una frase da cui si potevano estrarre tre versi, due dei quali in rima. Siccome sono un tipo geometrico ho fatto le mie aggiunte e i miei cambiamenti: forse in questo sono più vicino ai “manovali” tanto bistrattati da Pessoa lol 😉
        Un abbraccio e buona serata!

        P.S. Che bello tornare ai papiri!

        • Credo di non dovere aggiungere nulla se non farmi e farti delle domande: perché non hai scritto un post??? 😀 SCherzi a parte (so che posso permettermelo con te) avresti potuto prendere spunto dalla poesia di Pessoa e fare una tua personale analisi.
          Altra curiosità: qualcuno si sarebbe offeso? E di che?
          Quindi, concludendo, il tuo “magari scrivo un post, magari no, vediamo” dovrebbe diventare un “magari sì”! 😉 Sai che sono una brava motivatrice 😉 e una editor con cui puoi discutere!! 😉
          Buona serata Cristian 🙂
          A domani …
          Primula

  4. La poesia e un pò come il rispeccho dell’anima… queste parole rilevano il stato d’anima del scrittore… cara Primula grazie per questo bel post…abbi un serena primavera un abbraccio Pif

  5. Mia cara Primula è sempre un piacere leggerti. Sai fare analisi come pochi davvero. E questa tua riflessione sulla poesia ne è testimonianza. Brava, brava. Bellissimo post dove aleggia la tua profonda sensibilità. Un abbraccio e a presto. Isabella

  6. Primavera e poesia! Ce ne vorrebbe di più per tutti, sia di primavera che di poesia 🙂
    Bellissima quella che ci hai proposto: grazie!
    Ci proverò a far circolare poesia, anche se non sono una conoscitrice di poesie…
    Buona giornata! E ancora auguri, stavolta a casa tua 😉

  7. La poesia è la vita il colore della natura, l odore dei campi, il frastuono, il dolore e la gioia, la melodia. La poesia è uno stato d ‘animo insito in ognuno di noi in un mondo molto privato.
    Tutti ma proprio tutti apriamo spiragli alla poesia ma solo “il ” poeta riesce a far venire alla luce il sentimento compiuto e condivisibile.
    Sherabbraccicaricari

Se lo desideri, fai una sosta e lascia il tuo pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...