“Io non sono morto, non morirò mai”

Alda Merini Sono nata ...Nel peregrinare tra libri e racconti, nel vagabondare bohémien tra parole e pensieri, incontro riflessioni elevatissime.

Sfoglio le pagine di Sono nata il ventuno a primavera ¹, quando una straordinaria Alda Merini, che si racconta ed è egregiamente raccontata, m’immerge nell’atmosfera della Settimana Santa ormai inoltrata e giunta al suo culmine mentre evoca la pubblicazione della raccolta Il Poema della Croce.

Non è certo una poetessa ‘cattolica’, Alda, nel senso confessionale del termine; in un’intervista alla rivista Jesus dichiara di non avere un rapporto con la fede, ma con la vita, “con una vita ‘larga’ che tutto comprende, da cui nulla è escluso, gioia e dolore, nascita e morte, alba e lutto.”², di avere conosciuto Dio negli uomini.
È una donna per cui il Cristianesimo è sostanzialmente incarnazione non astrattezza, una donna dall’esistenza tormentata, dalla sensibilità acutissima che ha vissuto l’inferno dell’ospedale psichiatrico senza mai perdere la prospettiva della Terra Santa.

Alda Merini poema della croce copertinaEd ecco la sua meditazione sulla morte e resurrezione di Cristo. Versi di intensa spiritualità e nel contempo di appassionata umanità che vedono nel Figlio il superamento della morte e in Maria la Madre che varca i confini dello spazio e del tempo, un cuore e un’anima che non invecchiano mai.

Crocefisso

Cristo,
quando salì sulla croce,
era già morto.
E non sentì dolore dei chiodi
né sentì l’anima che si liberava dal sangue.
L’ultimo grido che lanciò al cielo
fu un’invocazione al dolore,
che finalmente vide nella sua corposità
come il demone dell’abbandono.
Castigarono il corpo di Cristo:
lo volevano morto,
lo volevano spento,
lo volevano tragicamente offeso.
E quando Cristo
arrancando sulle ginocchia
si conduceva al patibolo,
non immaginava che la forza del Padre
avrebbe issato per lui
quella croce di cui non era responsabile.
Ed ecco il teatro magnifico della crocifissione,
in cui Dio crocifigge il Figlio
e lo dimostra a tutti.
Ecco il miracolo della contemplazione
di quel volto spento
che suda sangue e preghiere,
ed ecco le tenebre della morte
cadere non su di lui
ma sugli uomini che l’hanno crocifisso.
Ecco il Padre amorevole
che corre in aiuto del Figlio
e squarcia tutte le nuvole
e fa piovere dal cielo
quella manciata di rose
che noi umani chiamiamo cristianesimo.

Matthias Grünewald, Resurrezione – Altare di Isenheim, 1512-16. Olio e tempera su tavola, Musée d’Unterlinden, Colmar, Alsazia (FR)

Matthias Grünewald, Resurrezione – Altare di Isenheim, 1512-16. Olio e tempera su tavola, Musée d’Unterlinden, Colmar, Alsazia (FR)

“Perché risorgo, Padre?
Perché il tuo nome è stato
il mio pane quotidiano.
Ogni giorno Tu mi hai dato
da mangiare e da bere
come il migliore dei padri.
Tu mi hai nutrito
del tuo vero nome.
Era inutile
parlare agli altri
del sommo amore per il divino:
perciò sono gonfio
di parole e di esempi,
sono diventato un’offerta,
un’offerta viva, 
Viva e morta,
Signore,
ma non tanto morta
da non poter sollevare
la pietra del sepolcro,
perché nel tuo nome,
Dio,
Si può tutto,
Si può nascere e morire,
e trionfare nel mondo.
Nel tuo nome,
Padre,
si può finalmente baciare Maria
sulle labbra.”

Tiziano - Ultima cena tela, cm 163x104, 1542-44, Galleria nazionale delle Marche, Urbino

Tiziano – Ultima cena
Galleria nazionale delle Marche, Urbino

“Io non sono morto,
non morirò mai.”

Testi tratti da Alda Merini, Poema della Croce Frassinelli 2004

lineaSeparatrice

Una serena Pasqua a tutti, di proficua riflessione in un tempo in cui sembra più urgente che mai rivedere le priorità.

La grande famille (1963) olio su tela

René Maigritte – La grande famille (1963) olio su tela

 

¹ Alda Merini, Sono nata il ventuno a primavera, Diario e nuove poesie a cura di Piero Manni, Manni editore 2005
² Jesus n.1 gennaio 2007

35 thoughts on ““Io non sono morto, non morirò mai”

  1. Meraviglia, tanti auguri, Buona Pasqua, anche per il compleanno che non ricordo bene dove ho visto la notifica, forse sono in ritardo, ti abbraccio tanto, con affetto, Laura, 🐥🐤 ❤ 🐥🐤

  2. Una grande Donna che con questa Testimonianza ci lascia un Segno della sua Fede
    Grazie per aver condiviso con noi tale Bellezza

    Una Santa, serena e cara Pasqua a te e cari, carissima
    Bacioni
    Mistral

  3. Non è questa la Alda Merini che amo! Certamente le dute esperienze la hanno portata a crisi mistiche molto lontane dal mio agnosticismo !

    SheratantiabbracciAAAugurali

    • A me Alda Merini piace sempre, la sua forza espressiva non viene mai meno qualunque aspetto della vita affronti. L’intervista che ha rilasciato alla rivista Jesus (trovi il link in nota) propone delle riflessioni interessantissime a mio avviso e che forse ti fanno recuperare la Merini che tu ami.
      Tantissimi auguri Shera.
      Buona Pasqua e una felice pasquetta. 🐣
      Primula

        • Leggendo la raccolta Mistica d’amore, in cui i componimenti sono tutti ispirati da un senso di misticismo appunto, non ho trovato personalmente un particolare tono enfatico. Sai meglio di me quanta retorica ci possa essere anche in un discorso “genericamente laico”. Comunque capisco perfettamente il tuo punto di vista; d’altronde è la molteplicità e differenza delle opinioni che fa la ricchezza dell’umanità nonché il loro confrontarsi. 🙂
          Un grande abbraccio pasquale
          Primula

  4. Auguri Primula, serene feste 😀
    Sempre interessante leggere la Merini, ogni volta si scopre un nuovo tassello tra le sue parole, tra i suoi versi.
    Un bacione da Affy

Se lo desideri, fai una sosta e lascia il tuo pensiero

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...