Sensazioni d’estate

Pomeriggio di metà luglio. Pedalo nel piccolo angolo di mondo che è la pianura cremonese. Ho bisogno di non pensare. Sembra ieri, l’altro ieri, ieri l’altro, ancora ieri, oggi, i fatti di cronaca mi hanno travolta mostrando colori impazziti in un quadro surreale. Ho bisogno di aria, luce, punti fermi. Apparentemente tranquilla, rilassata, percorro stradine strette e tortuose che ben conosco. Attraverso la campagna con loro e la mia bicicletta. Grandi campi di mais e rari filari di piante interrompono l’orizzonte monotono.

campi5

campo di mais a Trigolo (Cremona) – fotografia di Primula, Ma Bohème

Percezioni sensoriali s’incrociano, inebriano e fanno dire a chi ha vissuto a lungo qui: questa è la nostra estate. Una certezza.

Scruto il cielo azzurro pallido, solcato a tratti da striature biancastre per l’umidità.

campi3

La pianura nei pressi di Cremona – fotografia di Primula, Ma Bohème

Spio il silenzio interrotto solo dal frinire delle cicale, una cadenza regolare, un suono stridente e monocorde.

Ascolto il canto ripetitivo e osservo l’uniformità del paesaggio: nulla di più convergente e assonante tra ciò che sento e vedo, i sensi uniscono e armonizzano.

Dalle cascine mi richiamano le persiane semichiuse. Le guardo: emergono i racconti dei nonni, percepisco la frescura degli interni, l’abbraccio dell’ombra ristoratrice dal caldo afoso.

Sensazioni di calma piatta e di un tempo che sembra essersi fermato.

Cantano gli odori dalle finestre di cucine: profumo di peperonata, aromi della stagione estiva.

In lontananza, l’eco di cigolii in sequenza, dal ritmo costante. Forse il rumore di un’altalena arrugginita. Ancora, ascolto e vedo: riaffiora l’immagine della vecchia “tromba dell’acqua” nella casa di campagna della nonna.

fontana3

“tromba dell’acqua” in un casolare di Moscona (Cremona) – fotografia di Primula, Ma Bohème

Che fatica pompare spingendo la maniglia!
Ritrovo la forma del cocomero deposto nel lavandino in pietra come in una culla, accarezzato per ore dall’acqua corrente del pozzo, ne inspiro il profumo, ne gusto il sapore fresco e dolce. Era la merenda di noi bambini. Un bellissimo e piacevole ricordo, un quadro dalle tinte luminose.

Ho bisogno di aria pulita.

34 thoughts on “Sensazioni d’estate

  1. Sembrano i posti dove vado io in giro in bicicletta con Willy, hai ragione sai, anch’io ho voglia di aria pulita, quanta cattiveria in questo mondo malato, ti abbraccio cara, ❤

  2. “ho bisogno di aria pulita”, perfetta sintesi che comprendo in pieno.
    ho pedalato nella pianura cremonese, passando dal Po all’Adda, una quindicina di giorni fa e ricordo quella sensazione che dici quando sono entrato a Pizzighettone, i ciottoli delle strade, il cielo, le fioriere sul ponte, tutto risuonava di aria pulita.
    ml

    • La pianura padana sa regalare angoli di tranquillità e bellezza. D’altronde, la natura è accogliente ovunque, basta saperla leggere e percepire il suo linguaggio.
      Grazie Massimo. Mi auguro che potremo respirare un po’ di aria pulita davvero e a lungo.
      Primula

  3. Non so dirti se sono più sedotto dalle tue parole o dalle foto di quei campi. La natura ti fa dimenticare il mondo … anche se basta accendere la tv per ricordarti com’è. Purtroppo.

    • Credimi Ro’, sei sedotto dalla natura, non ci dono dubbi. ☺️
      Il mondo? Stento a ritrovare un senso e detto da me ottimista e idealista incallita… È un mondo a rovescio.
      Ti mando un grosso bacio 😘
      Primula

  4. Una “fuga” che sta diventando sempre più necessaria , corrosi come siamo da ciò che accade attorno a noi. E la natura sa aiutarci, così come i ricordi. Aria pulita, certamente.
    Buone vacanze, felici montagne 🙂

    • Un’esigenza cara Marirò.
      Ora sono tra le “mie” montagne, non ho mai desiderato così tanto partire come quest’anno.
      Grazie per l’augurio. A te una serena estate 😊
      Primula

  5. ciao cara, sono venuta a recupwerare un po di post… ma commento solo qui perchè ho paura di finire di nuovo in spam… che sto lggendo un po di blog che non son riuscita a leggere…
    che bel profumo di pulito… aria fresca che sa di liberta e libera dai pensieri… e un po ricordo dell’estate che ci sta salutando! sbaciuzzi!

Lascia un pensiero, se vuoi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...