Oltre la nebbia

In un’alba di gennaio umida e fredda, l’occhio e la mente immaginano situazioni.

 

Bozzoli d’oro
in bambagia silente –
Stelle appese.

Lumi, decoro
di felpato presente –
Mute attese.

 

Ascoltando Rêverie di Debussy nella superba interpretazione di Samson François

 

 

 

51 pensieri su “Oltre la nebbia

    • Oh, in realtà è stato un caso… non sono mattiniera in genere, anzi! Proprio un bradipo di mattina. Una sveglia casuale e un “quadro” che non potevo abbandonare lì.
      Grazie Laura. Buona serata e buon domani a te!

  1. La nebbia in effetti ha ispirato le penne e i pennelli più illustri. Adesso anche te e sei stata molto brava. Metaforeazzeccatissime. Anche lo scatto aggiunge atmosfera.
    Io non sono abituata alla nebbia, in quelle poche volte che c’è mi sento quasi soffocare.

    Buon fine settimana 🙂

    • Mi piace molto la nebbia e ha pure un effetto calmante. Passeggiare nella nebbia rilassa moltissimo. Non credo gli automobilisti siamo d’accordo con me 😉
      Quante poesie sulla nebbia, hai ragione Marirò, il mio è solo un gioco.
      Buon weekend anche a te 😊

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.