2 agosto 1980

Litorale romagnolo. Non una nube in cielo, il mare una tavola. Corpi stesi al sole, teste immerse nelle pagine dei quotidiani, penne a riempire caselle di cruciverba o rivolvere rebus, chiacchiere sommesse miste a risate squillanti, un coccobello già al lavoro, bambini sulla battigia impegnati in fantasiose costruzioni con la sabbia.

L’altoparlante della stazione balneare, il nostro dj diurno, ha scelto un medley dei tormentoni di quell’estate. Tra un My Sharona, il Kobra e le immancabili Luna e Maracaibo, si può anche accennare una cantata insieme, i tamburelli come ritmo di sottofondo. Non è ancora esplosa la moda di iPod e smartphone, cuffie e cuffiette, la musica resta ancora un fatto collettivo.

All’improvviso, le note si stoppano, nell’aria le onde di una voce tetra parla di Bologna. L’orologio del bar segna 10.35. Il fatto comunicato risale a una decina di minuti prima.

Silenzio tombale sulla comunità vacanziera della nostra stazione balneare. Sguardi allibiti, espressioni sgomente, nessun commento.Non scorderò mai l’immagine statica di un tempo sospeso, l’immobilità quasi a trattenere il fiato per non perdere nemmeno una sillaba di quella voce, il senso di freddo piombato di getto, inaspettato, tra sdraio, ombrelloni e secchielli, né il coccobello che raccoglie le sue cose e abbandona la spiaggia rinunciando a un misero guadagno.

Pian piano la vita riprende, la giornata – e non solo – segue un’altra direzione.

Bologna, 2 agosto 1980
immagine dal web

27 pensieri su “2 agosto 1980

    • Periodo terribile del cui peso ritengo non ci siamo liberati nemmeno oggi, nonostante sentenze e condanne.
      All’epoca avevo ventitre anni, la mia generazione è sempre stata discretamente informata e impegnata. Saltando un po’ negli anni, assieme a Piazza Fontana, della Loggia, ma unisco pure gli attentati BR poiché l’ideologia esasperata non può precedere l’uomo e non esistono differenze di colore a mio modo di vedere, l’attentato di Bologna l’ho vissuto come uno squarcio.
      Le nostre vite personali seguono il loro corso naturale e per fortuna…

      • la violenza non ha colore , ma l’italia di quel periodo è lo stesso della P2 , lo stesso dei tentati golpe , per piazza fontana fu arrestato Valpreda , ma fu chiaro da subito quello che accadde , le ideologie di un certo tipo sono rimaste sommerse per qualche hanno , ma adesso riprendono vita in ogni parte d’europa , come se tutto quanto successo precedentemente , non sia mai accaduto

        • Concordo in pieno, anzi penso anche che il sottopensiero della destra eversiva, che ha radici ben salde nello spirito fascista, non sia mai morto. Nonostante si dica il contrario, nemmeno quella radice è mai stata estirpata fino in fondo. Troppa sottovalutazione di alcuni segnali e, ora, un humus fertile. Spero tanto di sbagliarmi.

    • La vita continua, è vero cara Isabella. In alcune giornate subisce uno stop nei ricordi.
      Un grande abbraccio e buon agosto.
      Io sto rientrando dalla montagna purtroppo…

      • Io son due giorni invece che sono tornata da Cannes. A te immaginare come sono stata. Baci. Isabella PS Bene hai fatto scegliendo questo periodo. Chiara parte sabato mattina alle quattro per Cavalese. Previsioni danno pioggia quasi tutta la settimana. Spero tanto di no. Ciao

  1. Ci sono alcuni fermo immagine che restano inevitabilmente nella memoria, quasi che gli astrociti abbiano creato un circuito apposito e incancellabile.
    Ricordo il giorno della strage e cosa stavo facendo, la stessa cosa per Moro, per Falcone e Borsellino, per Alfredino e per l’11 settembre. Tanto ho scordato, ma questo resta…. Un abbraccio amica mia bella 🌹

    • Hai proprio ragione, le immagini si stampano e restano nitide come appena viste. Non so dirti perché, ma questo è particolarmente vivido rispetto ad altri. Forse sarà stato il contrasto netto con l’atmosfera che l’ha preceduto…
      Ti stringo nel tuo abbraccio. 🌸

  2. Hai ragione un’estate come tante altre giorni spensierati particolarmente calda …
    Ero al mare ero in Grecia a Creta mi chiamo mia madre trovai la sua chiamata in albergo Ma la notizia era già arrivata e nel cuore come il rimbalzo del boato.

    Ed oggi con tutto quello che sta succedendo ho paura per la brutta deriva che sta prendendo il nostro paese e tutti quelli che commentano nuovo Dio e non hanno imparato nulla.

    sherabbraccicari

Fai una sosta e lascia un pensiero se vuoi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.